Waiting for…

1939425_10207376846084788_7056748093689797651_n

Vicenza, 30 luglio 2015

Buona giornata a tutte e a tutti

sono ancora a casa poiché il midollo ha prolungato di qualche giorno la sua vacanza! I valori fortunatamente sono in continua risalita, ma ancora lenta e questo non mi permette di rientrare in battaglia per sostenere il terzo e ultimo ciclo di consolidamento. Lunedì dovrò ripetere l’emocromo e speriamo che sia la volta buona! Il punto prelievo del nostro ospedale funziona assai bene. Si possono prenotare le analisi (decidendo giorno e ora) attraverso il sito http://zerocodalab.ulssvicenza.it/ e al massimo si aspettano 10/15 minuti. Già in giornata, poi, si ha l’esito degli esami. Un servizio davvero molto efficiente! Mi raccomando, tu che mi stai leggendo e non ti fai le analisi del sangue da un po’, vai sul sito che ti ho indicato e prenota le tue analisi! Vedrai che poi ti sentirai meglio. Te lo dice uno che fino al momento della malattia non se le era praticamente mai fatte (ho sempre fatto parte, molto fieramente, della categoria: “vade retro camice bianco!”). Oggi quel fieramente lo sostituirei con un altro aggettivo….a voi la scelta Emoticon wink

Per quel che riguarda la sonnolenza del midollo sono sereno perché i medici mi dicono che ci può stare che il midollo latiti dopo aver preso già delle belle randellate. Ne approfitto, perciò, per godermi ancora dei giorni preziosi con mia moglie e i nostri gatti (per par condicio oggi foto con la mia panterina Blue!), per fare passeggiate (ringrazio Monica con la quale oggi ho avuto il piacere di condividere il passeggio) e per vedere parenti e amici! Per fortuna l’afa è diminuita e a casa quindi si sta meglio. Io mi sento abbastanza bene. Sono felice perché comincio a vederci discretamente. Mi diletto molto in cucina. Mi rilassa molto stare ai fornelli e devo dire che i risultati sono apprezzabili (ho cucinato nei giorni scorsi un trancio di salmone alle verdure davvero buono. Vero Betta?!?!?!) Cucinare è sempre stata una mia grande passione e l’ho ereditata dai Peronato (cognome di mia madre) che sono sempre stati ottimi cuochi. A tal proposito vi invito a guardare il sito di cucina di mio zio Giacomo (http://www.cosebuone.com/) che invito a mia volta ad aggiornarlo perché contiene veramente tante splendide chicche!

Sul fronte meditazione, sto proseguendo questo affascinantissimo percorso a cui dedico circa un’oretta al giorno. Mi sto concentrando sul risveglio e la pulizia della ghiandola pineale (o terzo occhio). Non mi addentro in spiegazioni di cui non sarei capace e delle quali ci sono persone molto più esperte di me. Posso, però, dire che è un percorso fatto di esercizi spirituali quotidiani, che mi sta dando molta forza e serenità anche in vista del prossimo ricovero. È un percorso che va in direzione opposta alla mia. Io sono sempre stato un frenetico, uno dai mille impegni, impaziente, irrequieto, uno che ha spesso preteso risultati nell’immediato. Sto facendo esercizio, invece, di tante meravigliose virtù: la calma, la tranquillità, l’attesa, l’accettazione. Nella mia vita tantissime volte ho privilegiato la meta al cammino. Oggi sto gustando, anche perché in parte costretto, la bellezza del cammino. Cammino fatto di tante belle cose ed altrettante splendide sorprese, ed anche di difficoltà, imprevisti, paure! Ma questo cammino è la mia vita stessa ed essere in cammino (homo viator) e poterselo gustare ogni giorno, anche se a volte è molto faticoso, vuol dire poi apprezzare molto di più la meta. I pellegrini, questo, lo sanno bene….L’ho già scritto e lo ripeto. La frenesia dei nostri giorni non ci permette di essere buoni pellegrini, non ci permette di prenderci cura di noi stessi e delle nostre relazioni. Relazioni in senso molto ampio: con le persone, con gli animali, con il creato, con il cibo, con il corpo, con la mente….quanto sarebbe importante che ognuno di noi si prendesse del tempo per conoscersi e curarsi..

In reparto in questi giorni ci sono Daniel, Davide e Stefano. Daniel prosegue bene il ciclo di terapie grazie alla sua grandissima forza di volontà. Forza di volontà che stanno mettendo anche Davide e Stefano, rientrati forzatamente in ospedale. Davide per una brutta e tignosa febbre che lo ha colpito nei giorni scorsi, debilitandolo molto, ma che fortunatamente sta passando e Stefano per delle complicazioni dovute al trapianto di midollo che speriamo riescano a risolvere con la fotoferesi. Matteo, invece, sta proseguendo il suo percorso in day hospital e mi dice che sta andando tutto bene! Chiedo sempre una preghiera o un pensiero per loro e per le loro splendide famiglie!
#forzadaniel #forzabiste #forzastefano #forzamatteo

Chiudo perché anche oggi sono stato prolisso!

“Waiting for…”, quindi, per vari motivi! Alcuni li ho elencati, un altro è nel mio cuore, un altro ancora è sicuramente quello di potervi abbracciare presto tutti quanti! Ancora una volta grazie per tutto l’affetto che mi donate ogni giorno e senza il quale, davvero, non so se sarei così determinato nell’affrontare questa complessa sfida!
Viva la Via, viva la Verità e viva il cammino della Vita!

Un forte abbraccio.

Vostro,

Sandro

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: