Una settimana difficile…

12247119_10208116640139177_1918925155720126856_n

Vicenza, 16 novembre 2015
Carissimi tutti eccomi con un nuovo aggiornamento dopo un po’ di silenzio sulle mie condizioni di salute. Avrei voluto scrivere la settimana scorsa qualcosa, ma vari episodi me l’hanno impedito.

In primis, la notizia della morte di Stefano venerdì notte. Stefano è stato il mio primo compagno di stanza. Con lui ho passato i primi giorni di degenza in aprile, quelli per me più difficili. Stefano mi è stato vicino, mi ha fin da subito dimostrato affetto e si è creato in pochi giorni un gran bel legame. Abbiamo passato in stanza assieme una decina di giorni e poi ci siamo sempre cercati, grazie al tramite della sua splendida moglie Sabrina, per avere notizie l’uno dell’altro. Le cose hanno iniziato ad andar male a luglio, dopo il trapianto ed ha dovuto, quindi, combattere ad armi decisamente impari, con forza e speranza. Purtroppo, nonostante il suo grande impegno, venerdì notte ci ha lasciato. Stefano ha una moglie meravigliosa che è stata al suo fianco fino alla fine e due figli che hanno dovuto sopportare, assieme a Sabrina, mesi davvero duri per la loro età. Vi chiedo una preghiera e/o un pensiero per loro. Lui ora, dopo mesi di tribolazione, è nella Pace e questa è la nostra consolazione, visto che la giustizia non è di questo mondo. Io lo ricorderò sempre con tanto affetto, abbiamo passato dei giorni insieme parecchio duri, ma anche segnati da momenti di ilarità con le infermiere e le operatrici sanitarie. È vero, la morte ha tolto Stefano dai suoi affetti, ma lui ha vinto la sua battaglia costruendo dei legami che oggi restano. E resta anche il frutto dell’ Amore di Stefano e Sabrina, i loro figli, che sapranno capitalizzare al meglio tutti gli insegnamenti del loro papà. Nel Vangelo c’è quella splendida frase che dice: “se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se, invece, muore produce molto frutto”. Sabrina, Davide, Luca a voi il compito di continuare a coltivare e a far vivere quel chicco che produrrà molto frutto, mantenendo Fede ai suoi insegnamenti. e che vi accarezzerà sempre con il suo Amore incondizionato.

Non è facile accettare che nel giro di sette mesi siano morti tutti e tre i miei compagni di stanza…Maurizio, poi Daniel, ora Stefano…ma qui non si scherza affatto poiché la battaglia è molto tosta. Queste bestie sono fetentissime e assai aggressive, quindi il confine tra vita e morte è spesso molto sottile. In questi mesi ho riflettuto spesso sulla morte, soprattutto perché ad aprile l’ho quasi vista in faccia. Io non ne ho paura anche se, come dice Benigni, “è l’ultima cosa che ho intenzione di fare!” Credo che la migliore risposta alla morte sia quella di vivere la vita in pienezza, non dissipandola, creando legami autentici d’Amore e di Amicizia, coltivando i propri interessi, cercando di essere per gli altri un solido sostegno, rispettando questo mondo con cura e attenzione, gustando in ogni sua forma il “qui e ora”. E, aggiungo, per chi ne ha la possibilità, prendendosi cura di un animale. Non è una banalità, chi ha un animale sa perfettamente che cosa io stia dicendo. Gli animali ci fanno essere migliori, ci fanno esseri migliori, ci donano un tipo d’ Amore unico, sono creature che certamente ci precederanno nell’aldilà!

Vi scrivevo che è stata una settimana difficile anche per altri motivi. Uno dei quali è stata la chiacchierata di lunedì scorso con il dott. Di Bona, con cui si è creato un rapporto per me molto prezioso, il quale mi ha manifestato la volontà di sottopormi al trapianto autologo delle mie staminali nei primi mesi del 2016. Questo per cercare di mettere in definitiva sicurezza il midollo e debellare del tutto la malattia. Ho accettato questa nuova sfida con determinazione, pronto a combattere ancora. Sarà un periodo in cui dovrò nuovamente restare “ai box” per tre/quattro mesi, ma spero, poi, di poter guarire definitivamente. Come potete vedere dalla foto, la mia cartella clinica non è niente male, vero? L’Amore di mia moglie, dei miei familiari e di tutti gli amici sarà una medicina straordinaria. Anche la preghiera sarà mia preziosa compagna con la consapevolezza che non siano i miracoli a generare la Fede, ma è la Fede che fa miracoli!

Infine i fatti di Parigi mi hanno lasciato una tristezza enorme nel cuore. L’uomo è tanto capace di elevarsi, donando i propri talenti, per creare Bellezza e Meraviglia, quanto di inabissarsi in paludi imputridite compiendo atti ignobili e spregevoli. Molte persone ritengono che l’unica soluzione sia quella di sradicare il problema alla radice, ovvero ammazzando chi compie questi gesti vili ed infami. Io credo invece che una strada, diversa da questa, si debba avere la forza di percorrerla! È una strada molto più complessa. Uccidere sarebbe la soluzione più immediata e, per alcuni aspetti, più semplice. Ma alla fine cosa risolverebbe? Siete davvero sicuri che porterebbe pace e serenità nel mondo? Io non credo proprio. Non dobbiamo alzare barriere o cortine di ferro per colpa di alcuni pazzi criminali. Sono, invece, sempre più convinto che alle armi bisogna prediligere l’ascolto e il dialogo, che alla paura bisogna rispondere con la tolleranza, che ai muri d’odio vadano sempre preferiti i ponti d’amore e di speranza. Con questo non voglio convincere nessuno, ma esternare il mio umile pensiero. Sarò un povero illuso, buonista e utopista? Forse. Ma nessuno potrà mai convincermi che ammazzare sia la strada giusta…

Chiudo con un ringraziamento speciale a voi che sempre mi sostenete con grande affetto. Non dimenticatevi mai di donare un pensiero a chi soffre. Un grande in bocca al lupo ai miei compagni di lotta Davide, Matteo, Pierandrea e Romano che ho conosciuto in questi mesi e da cui tanto ho imparato ad apprezzare.
Un abbraccio ad ognuno di voi.

Vostro,

Sandro

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: