Momenti duri per Maurizio…

11412292_10206972890426149_2666227189918840805_n

Vicenza, 4 giugno 2015

Carissime e carissimi eccomi a voi con un aggiornamento.
Sono giorni un po’ impegnativi quelli dell’aplasia (i giorni in cui i valori ematici sono molto bassi) che sto affrontando con grinta e determinazione, aspettando che i valori del sangue risalgano e che quindi recuperi le forze necessarie per poter stare meglio e soprattutto tornare a casa. Presumibilmente ciò avverrà non questo fine settimana, ma penso nella seconda metà della settimana prossima. in questi giorni in cui non ho più scritto sono successi alcuni episodi alcuni che mi hanno toccato da vicino. Sabato scorso il mio compagno di stanza Maurizio, una persona meravigliosa con cui ho creato un bellissimo rapporto di amicizia (come con Stefano, altra splendida persona con cui ho condiviso la stanza per parte dello scorso ricovero), si è sentito improvvisamente male, ma per fortuna la tempestività del personale medico e degli infermieri lo ha salvato. Maurizio ha passato dei giorni molto difficili in rianimazione, ma da oggi torna in stanza! Sono davvero felicissimo!!! Domenica, come avete visto nella precedente foto, ho votato, ma mai mi sarei aspettato una vittoria così schiacciante di Zaia e soprattutto una sconfitta così pesante della moretti. Non voglio fare alcuna analisi politica, le lascio fare a chi di dovere. Spero, però, veramente che il Partito Democratico le faccia con serietà, onesta e obiettività perché quando si perde in questo modo vuol dire che gli errori sono stati di tutti. Ci vedo ancora poco, ma dei post che ho letto e leggo in internet (ed in facebook) di amici e conoscenti, devo ammettere che la maggior parte di essi mi ha lasciato perplesso. Chiudo questa parentesi (perché non vogliono parlare di politica in questo post) dicendo che in Italia, comunque vada, nessuno mai ammette le sconfitte…
Riprendo invece a parlare un po’ della degenza in ospedale. Sabato, sono entrato in aplasia e ci resterò credo almeno fino a domenica. Ho avuto per cinque giorni una febbre fastidiosa, probabilmente legata all’assunzione di un farmaco. Da ieri hanno aggiunto alla terapia del cortisone (10 mg) e mi stanno facendo un antimicotico. Questo mi dà maggiore sollievo. Sempre ieri mi hanno fatto una lastra al torace e la visita oculistica. Torace tutto ok. Visita oculistica senza particolari novità. Il dottore dice che queste piccole emorragie superficiali agli occhi dovrò tenermele ancora per qualche mese. Dovrò aspettare che le piastrine rimangano alte per un periodo sufficientemente lungo affinché si rimarginino. Sono sereno per via della vista. Certo il non poter vedere bene è sicuramente una gran bella seccatura, ma l’obiettivo principale resta ovviamente quello di guarire dalla leucemia. Il resto viene dopo. Mia moglie, per sopperire all’impossibilità di leggere dei libri, mi ha preso degli audiolibri, bellissimi, che ascolto con grande piacere. Ieri ho ascoltato “il pranzo di babette” un racconto elegante e raffinato di Karen Blixen che vi consiglio. Oggi pomeriggio, sempre della Blixen, ascolterò “La Storia Immortale”. Ancora ieri mattina hanno portato in reparto copi della statua della Madonna di Fatima Pellegrina, calco della lignea che realizzò Suor Lucia nel 1947. Ho potuto recitare una preghiera davanti ad Essa ed è stato un momento molto intenso.
Stamattina una delle assistenti con cui ho stretto davvero un bel rapporto (Mariangela) – devo dire che con tutto il rapporto è splendido – mi ha tagliato barba e capelli! (In foto il risultato). È passato anche il frate francescano dell’ospedale è così ho potuto confessarmi. Sono così contento di averlo fatto. La Fede è meravigliosa compagna in questo periodo non facile della malattia e sto ritrovando un dialogo con Dio è con la Madonna che avevo perso per colpa mia. Ma la cosa importante, per me, è averlo ritrovato e questo sicuramente grazie sicuramente a tutto l’Amore che mi state dando anche in forma di preghiera!
Penso di aver scritto fin troppo. Quindi non vi tedio oltre.
Vi abbraccio forte ringraziandovi con commozione e rinnovato stupore per l’immenso affetto con cui mi circondate quotidianamente e avanti tutta con Fede, speranza e determinazione, sempre!
Vostro,

Sandro

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: